Con una crescita del +217% negli ultimi tre anni, il costante utilizzo dei podcast da parte degli italiani sta indirizzando le aziende a valutare l’incremento di contenuti audio per attrarre e intercettare nuovi utenti.

Analizzando le modalità di consumo e i tempi di fruizione degli ascoltatori di podcast, gli italiani rimangono connessi oltre quattro ore al giorno in sessioni della durata media di 19 minuti di cui: il 45% ascolta programmi musicali, il 36% notizie e il 28% altre forme di intrattenimento. I principali driver di ascolto sono la necessità di tenersi informati sull’attualità (27%) e di scoprire nuovi contenuti (18%). I podcast risultano uno strumento versatile e facilmente fruibile in più momenti della giornata: il 66% li ascolta in casa, il 28% in macchina e il 18% sui mezzi pubblici. Inoltre, i consumatori avendo la possibilità di scaricare e ascoltare offline i podcast che preferiscono, riescono a pianificare gli ascolti, collezionarli e archiviarli utilizzando il servizio comodamente anche fuori casa. È indubbio che la facilità di fruizione dei podcast si presti allo stile di vita frenetico in cui viviamo, senza dimenticare l’importanza per le aziende che hanno così la possibilità di intercettare gli utenti in più momenti della giornata.

Il podcast per le aziende farmaceutiche

Contrariamente a quanto si possa pensare, i podcast non sono utilizzati solo per veicolare contenuti ludici o di intrattenimento ma possono rivelarsi una valida opportunità per aziende come quelle farmaceutiche, da sempre in prima linea nel promuovere la salute. I contenuti audio possono, infatti, “fare informazione” sul medico attraverso un “nuovo” canale molto pratico e comodo ma anche “fare cultura” e trasmettere contenuti verticali con format e argomenti differenti: pillole di prevenzione, interviste a leader pionieri del cambiamento, audio-documentari scientifici, approfondimenti su nuove patologie e terapie o persino contenuti piscologici come “la grande incertezza”, il podcast di Angelini per affrontare le problematiche psicologiche da quarantena. Il podcast sembra avere due componenti che lo rendono specifico per le strategie di comunicazione pharma: è adatto a contenuti scientifici di approfondimento, che verrebbero “switchati” in social come Instagram alla stessa velocità di una stories sponsorizzata e utilizza il parlato, una comunicazione sempre più “appealing” per tutte le fasce d’età, dall’incremento dell’utilizzo dei messaggi vocali su WhatsApp al “boom” di acquisti come Amazon Alexa, Google Home o Apple HomePod.
Sulla potenzialità dei podcast si è espresso il presidente di iHearthMedia, azienda con oltre 850 stazioni radio negli States, affermando “questo è un mezzo perfetto per creare un’atmosfera di fiducia dove le persone cercano risposte che siano durature”.

Ideazione, sviluppo e distribuzione: cosa rende un podcast efficace e distintivo?

Prima di registrare un podcast serve sviluppare una progettualità di comunicazione che parte dall’idea creativa, passa per la creazione dei messaggi e finisce con la promozione e distribuzione del podcast attraverso l’attivazione di un processo strategico antecedente alla “messa in onda”. Quali sono i punti chiavi per creare un podcast di successo?

selezionare il target a livello sociodemografico, di geolocalizzazione e di interessi: la possibilità di conoscere meglio il target può giocare a favore delle aziende per impostare altre attività di comunicazione e migliorarne l’efficacia.

sviluppare contenuti e output di valore, in grado di rispondere alle esigenze del target, e che parlino la sua lingua.

lanciare campagne di advertising ben strutturare in termini di brand awareness e memorabilità per promuovere il podcast scegliendo le piattaforme (es. Itunes, Spotify…) che ben si integrano nel target journey.

Sprim da oltre 15 anni promuove soluzioni innovative nell’Health Care marketing e, grazie a un team multidisciplinare di esperti negli ambiti della scienza e della comunicazione, può supportarti nella conquista di nuove frontiere della comunicazione e dell’informazione scientifica.

Contattaci per approfondire questa opportunità insieme!