La sicurezza alimentare è un diritto del consumatore: aziende e grande distribuzione organizzata (GDO) sono obbligate a garantirla e mirano ad assicurare una qualità del prodotto eccellente e costante.

Se parliamo di GDO, la sfida tra insegne si gioca soprattutto sulla qualità dei reparti fresco e freschissimo, centrali nella scelta dell’insegna. Conquistare il consumatore e fidelizzarlo sono obiettivi tutt’altro che semplici da raggiungere, basti pensare che il 60,3% degli italiani è infedele sia verso il singolo punto di vendita che verso l’insegna: ecco perché non si possono sottovalutare i vantaggi di una corretta gestione della qualità.

 

Retailer e controllo qualità: mai più senza

Controllare la merce in entrata è un’operazione tanto delicata quanto essenziale nella corretta gestione della filiera distributiva. Ricevere e commercializzare una fornitura che non soddisfa determinati standard qualitativi può significare in primo luogo mettere a rischio la sicurezza alimentare dei consumatori, in secondo luogo offrire al cliente un prodotto non soddisfacente e ricevere così un danno tangibile sia commerciale che di immagine. Come ben sintetizza la Luiss Business School nel suo report sull’industria alimentare, l’analisi e il controllo preventivo della merce consentono di tutelare gli interessi di ciascun attore della filiera, GDO e consumatore in prima linea.

 

Avere a disposizione un team specializzato nel Controllo Igienico-Sanitario e nel Controllo Qualità, con esperienza nel settore del fresco e del freschissimo, permette di verificare l’aderenza agli standard per la merce in ingresso e gestire eventuali problematiche alla radice e in tempo utile: il risultato immediato è un risparmio di tempo e denaro. E se per caso ci fossero issue, vi spieghiamo perché non si può fare a meno di una customer care specializzata in questo articolo.

 

3 benefici immediati di un Controllo Qualità efficace

1) Garantisci standard eccellenti

Monitorare la merce in ingresso in piattaforma permette di bloccare eventuali non conformità e mantenere la qualità della merce elevata e costante, con evidente beneficio anche per il consumatore.

2) Diminuisci i resi dai punti di vendita

Fermare i prodotti non conformi in piattaforma, evitando di farli arrivare nella tua rete di punti vendita, ti permette di risparmiare tempo e denaro: diminuiscono i resi dai punti vendita, agevolando anche i flussi operativi.

3) Eviti ritiri di prodotto in punto di vendita

Prevenire è meglio che curare. Un controllo rigoroso e professionale nei punti chiave della filiera riduce sensibilmente il rischio di ritiri di prodotto nel punto di vendita, limitando gli sprechi di prodotto (e di denaro).

 

Gestiamo la qualità, valorizziamo i prodotti: Way:Q

Way:Q è la Quality & Regulatory Agency di SPRIM Health Group specializzata in ambito regolatorio e nel controllo qualità sul campo. Contiamo su un team di veterinari e professionisti del settore costantemente aggiornato, che lavora sul campo per far fronte a questioni di qualità e sicurezza alimentare.

 

Se vuoi conoscere l’ampia gamma di servizi Way: Q in ambito qualità, tra cui la formazione e il training al personale aziendale, puoi visitare il sito e contattarci.